fbpx

Come creare contenuti efficaci per la comunicazione della tua palestra

 

Da un anno a questa parte abbiamo visto il mondo mutare completamente, molte cose sono cambiate e con l’arrivo del Covid le nostre vite hanno dovuto riadattarsi ad una nuova forma di “normalità”.


Tante azioni che facevano parte del nostro quotidiano ci sembrano ormai totalmente abbandonate e dimenticate, ma facendo una piccola riflessione possiamo capire che la maggior parte di esse sono semplicemente cambiate, basti pensare quanti eventi siano stati festeggiati online, piuttosto che fisicamente, come tante persone abbiamo continuato ad allenarsi da casa invece che in sala fitness o di come sia cambiata la didattica all’interno delle scuole.

Questo ci deve far comprendere a pieno come la socializzazione sia variata del tutto, da fisica a digitale.


Il mondo è sempre in costante evoluzione e per quanto da un lato il Coronavirus abbia fermato tutto, dall’altro ha accelerato il nostro sapere e la nostra intelligenza nell’utilizzo del mondo digitale.

In fase Lockdown le nostre giornate sono state riempite da attività social, streaming, meeting, training solo grazie ad un telefono ed una connessione Internet.


Oggi più che mai siamo sovraccaricati di notizie ed informazioni, al punto tale da dimenticare in pochi secondi quello che ci passa sotto gli occhi e l’esempio più palese è l’ambiente che probabilmente frequent sui social…

Anche tu come me aprirai il tuo Facebook o il tuo Instagram almeno dieci volte al giorno, e farai scrolling della tua home o il tuo feed svariate volte, ma delle mille foto o dei mille video che vedrai, sono realmente pochi quelli che ti colpiranno e saranno altrettanto pochi quelli che ricorderai.


Se devo dirla tutta, questo è uno dei tanti motivi che mi ha incuriosito e mi ha spinto a fare questo lavoro nel “lontano” 2015, quando ho iniziato, Facebook ormai era già entrato nella vita di tutti, mentre Instagram iniziava a prendere forma

Ciò che più mi stupiva, oltre alla grafica con cui la comunicazione venisse presentata, era il modo, la frequenza e la diversificazione tra un contenuto e l’altro ed è proprio su questo che, col tempo, ho deciso di lavorare ma con un tocco in più:  la segmentazione dell’utente.

 

L’efficacia della comunicazione passa da questo concetto storico, forse banale, per il marketing.

Una segmentazione efficace dei contenuti è alla base dell’avvio di un dialogo con diversi tipi di persone: non possiamo essere notati da tutti per lo stesso post.

Ipotizza di parlare a gruppi di individui sulla base di parametri che possono accomunarli. I parametri però oggi non sono solo quantitativi, statistici o socio demografici.

 

SCARICA GRATIS

il nostro EBOOK completo:

Centro fitness e Fidelizzazione

 

Lavorando nel social-media management per diverse realtà del mondo fitness, ho capito che non sono solo il numero di like o i dati analitici che definiscono se un contenuto sia valido oppure no, ma non voglio correre… adesso ti spiegherò tutto.

 

In primis gestisco il mio lavoro in una maniera ben precisa e divido il mio tempo in ideazione, programmazione e creazione.

  • Ideazione: partiamo dal presupposto che non utilizzo i canali solo ed esclusivamente per vendere, anzi, conoscendo bene i vari target che fanno parte dei club, cerco di creare contenuti che possano essere interessanti, utilizzando quanto più possibile ciò che faccia ricordare e sentire in palestra ovvero lo staff. Cerco di creare contenuti che possano dare continuità come challenge, inviti a partecipare e scoprire o addirittura quiz, anche di natura scherzosa, che mi diano la possibilità di ricevere reazioni, come like, commenti o condivisioni.
  • Programmazione: una volta ideati i contenuti, in uno schema ben definito, si sceglie quando e dove pubblicarli, questo mi permette sia di portarmi avanti con il lavoro, ma soprattutto di non preoccuparmi tutti i giorni di cosa condividere sulle mie fanpage.
  • Creazione: questo è uno dei punti chiave, cioè realizzare il singolo post e, al contrario di ciò che si possa pensare, non è un lavoro solo di grafica.

La diversificazione efficace non sta solo in quello che “dico” ma anche in come lo “dico”

Voglio farti un esempio: se una volta scriverai dei corsi online e rappresentandoli con una foto, la prossima volta invece di presentare il corso allo stesso modo concentrati solo su l’istruttore e non sul “prodotto” e fallo utilizzando un video, anche se breve, anzi forse meglio se non troppo lungo.


Voglio lasciarti con un consiglio: non ti servono 10.000 follower se non è questo il bacino d’utenza e soprattutto non utilizzare costantemente le piattaforme se non sai come fare, postando foto prese a caso su internet di gente che si allena, ma cerca di  sfruttare al massimo il potenziale del tuo staff, la spontaneità dei tuoi contenuti e racconta il reale motivo per cui fai questo lavoro.


È sempre piacevole darti qualche consiglio.

Alla prossima.

ASCOLTA IL PODCAST DELL’ARTICOLO

Come creare contenuti efficaci per la comunicazione della tua palestra

by Giovanni Liguori | WELLINK_MAG

Ex atleta professionista della Federazione Ginnastica d’Italia e plurimedagliato in campo internazionale, nel 2015 inizia a lavorare come risorsa social-marketing per SmallDream Anishow. A partire dal 2018 entra nel mondo fitness come risorsa marketing per Club Interamnia. Nel 2020 entra a far parte del team Wellink.

Giovanni Liguori

Marketing Tutor Wellink