fbpx

5 trend Social Media Fitness del 2021 “influenzati” dal covid

Come rimanere sulla cresta dell’onda dopo un 2020 vissuto online.

L’inizio del 2021 ha rappresentato per tutti la speranza di un ritorno alla “normalità”.

Ma questa volta, a differenza degli anni precedenti, non siamo riusciti a cancellare i segni indelebili lasciati dall’anno passato: il 2020.

A Gennaio è toccato tirare le somme di tutto ciò che è stato fatto per tenere in vita quanto più possibile i centri fitness.

 

Sicuramente le attività digitali sono state fondamentali per dare continuità ed è proprio per questo che abbiamo pensato di preparare questo blog post.

 

Continuando a leggere l’articolo scoprirai, a seguito di una ricerca fatta, quali sono i probabili 5 Trend Social Media Fitness del 2021 “influenzati” dal Covid.

 

Come abbiamo sperimentato nell’anno da poco terminato, nulla è prevedibile e di certo non possiamo conoscere a fondo il futuro che siamo chiamati a vivere, certo è che dopo la tempesta spunta sempre l’arcobaleno e allora: meglio farsi trovare pronti.

Come dimenticare l’inizio di tutto questo, il boom delle dirette e gli allenamenti su facebook ed Instagram per poi passare ad un’erogazione del servizio su portali ed app.

 

Lo sviluppo digitale nei centri fitness ha preso una forte impennata, ma cosa dovrai tenere in considerazione quando affronti l’argomento Social Media per centri fitness?

01. Baby boomers alla riscossa

Se per anni, nelle strategie di marketing o comunicazione, si è sempre fatto riferimento ad un pubblico più giovane e digitalmente “esperto”, questa volta non è possibile non considerare quel target che va dai 56 ai 74 anni.

In maniera più specifica “Boomers” è il termine con cui ci si riferisce, in inglese e nel mondo occidentale, alle persone nate tra la fine della Seconda Guerra Mondiale (1945) e la metà degli anni ’60, coloro che hanno quindi beneficiato del periodo storico chiamato appunto “boom”, la grande accelerazione economica.

Come tutti, anche loro sono stati chiamati ad una chiusura forzata, dovendosi adattare alle nuove forme di interazione, come videochiamate e meeting di gruppo.

Aumentando la loro conoscenza del mondo digitale, i baby boomers non saranno più solo iscritti a Facebook, varcheranno la soglia di nuovi social, come Instagram e perché no, anche Tik Tok.

02. È ora di Social Gaming Fitness

Le attività social per un utente, da sempre sono un vero è proprio passatempo, quasi come un gioco, quindi quale occasione migliore per convertire qualsiasi persona ad iniziare l’attività fisica con una Challenge, invitandolo a fare ciò che un trainer spiega o fa.

Push-up ad un braccio, super serie di addominali o semplicemente stare in equilibrio su un piede per un tot di secondi e questo fenomeno capita spesso di vederlo su TikTok.

 

Da anni facciamo della gamification il nostro cavallo di battaglia prendendo la gestione diretta dei canali social dei nostri partner ma ora c’è molta più consapevolezza e definire il “game” aiuta la palestra a rafforzare il proprio posizionamento sul territorio.

ENTRA NELLA COMMUNITY

del Fitness Management

 

03. Una nuova forma di Conversazioni

Come ben sappiamo, il principale scopo per ogni persona di qualsiasi età, che si iscrivere ad un social-network è quello di connettersi virtualmente con gli altri disposti anche a dialogare.

In questo caso i brand, le aziende e per noi le palestre, avranno come scopo quello di intraprendere dialoghi con gli utenti, dimostrando che dall’altra parte della tastiera non ci sia un computer a rispondere, bensì una persona fisica disposta ad aiutarli.

In che modo? In primis ascoltando.

Capire a fondo il reale motivo per cui ci ha scritto e capire se fa parte delle nostre buyer personas che abbiamo disegnato in precedenza.

04. Il ritorno all’OLD SCHOOL

Prendere spunto dal passato per portare innovazione al futuro è sempre cosa giusta.

Anche nel mondo social è il momento di fare qualche passo indietro, riprendere qualche attività o stravolgerne altre ai fini di attrarre il più possibile un utente non sempre pronto a dedicarci qualche secondo del suo tempo.

Ma in pratica?

Semplice, 2 strumenti tornano alla ribalta:

Newsletter: niente più promo, niente più vendita è ora di raccontare.
Ormai l’utilizzo di questo strumento ha spopolato nei piani di marketing, ma è il momento di cambiare qualcosina nel Fitness.

Lo strumento, utilizzato da anni in molti business è rimasto ai margini di tutti i progetti di fitness marketing.

 

Ora è il momento giusto per riprendere le redini di una buona comunicazione diretta nella casella di posta dei tuoi iscritti.

 

Utilizza le tue liste di contatti raccolti negli anni precedenti per raccontare, fare delle considerazioni sul momento, anticipare qualche chicca o possibili cambiamenti, in termini di struttura o servizio, proprio come se stessimo parlando con un amico.

Podcast: uno strumento che è cresciuto e sempre più si è insidiato nella vita di tutti giorni grazie anche ad alcune app e piattaforme di streaming.

Come sta accadendo già da un po’ di anni, la bravura del trainer non sta solo nel sapere di fitness, l’empatia e il modo di comunicare è tutto, soprattutto quando parliamo di personal.

In un nuovo metodo di allenamento è fondamentale, spronare l’utente anche con dei file audio da ascoltare ad inizio o fine allenamento.

5 Coronavirus Content: le 4C

Con l’avvento del Covid, ai vari contenuti già esistenti, di natura commerciale, emozionale, informativi, ecc. se ne sono aggiunti dei nuovi.

Più incentrati e più adatti al momento che stiamo vivendo e sono basati su 4 fattori.

Community – comunità
Le fanpage dovranno essere dei “centri” di svago e unione per gli utenti, dove trovare contenuti interessanti.

Contactless – assenza di contatto
In questo caso bisognerà dimostrare a chi segue che anche se in assenza di contatto fisico, il club è sempre disponibile, offrendo un servizio a distanza e soprattutto di facile utilizzo.

Cleanliness – igiene
Questo è un punto da non sottovalutare poiché alle mille richieste di un qualsiasi utente si aggiunge anche pulizia, sanificazione e  sicurezza, quindi è fondamentale dimostrare all’utente quanta importanza e cura si dà alle misure preventive.

Compassion – compassione
Trattare anche temi diversi può fare la differenza.

La sensibilità dell’utente è molto più acuta, quindi per variare è necessario aggiungere al nostro piano editoriale, anche argomenti all’ordine del giorno, o nostalgici che ci facciano vivere emozioni che ad ora ci sembrano lontani.

Tanti altri trend li potrai trovare in rete e ti potranno comunque tornare utili per la gestione delle tue fanpage.

Grazie per aver “insistito” ed essere arrivato a leggere fin qui… l’argomento ti interessa ed è giusto affrontarlo con la massima serietà.

Alla prossima.

ASCOLTA IL PODCAST DELL’ARTICOLO

5 trend Social Media Fitness del 2021 “influenzati” dal covid

by Giovanni Liguori | WELLINK_MAG

Ex atleta professionista della Federazione Ginnastica d’Italia e plurimedagliato in campo internazionale, nel 2015 inizia a lavorare come risorsa social-marketing per SmallDream Anishow. A partire dal 2018 entra nel mondo fitness come risorsa marketing per Club Interamnia. Nel 2020 entra a far parte del team Wellink.

Giovanni Liguori

Marketing Tutor Wellink